lunedì 26 marzo 2012

L'alimentazione felina in pillole

Qualche info introduttiva sul Raw Feeding preparata dallo staff di Tribu Carnivore, un sito ricchissimo di informazioni per chi parla il francese.
Il gatto: la sua alimentazione in pillole

venerdì 23 marzo 2012

Primi esperimenti: si prova il tritacarne!


Dopo mille peripezie sono riuscita ad entrare in possesso del tanto agognato Tasin TS-108, tritacarne per eccellenza di ogni barfista! Ho acquistato il Tasin da One Stop Jerky Shop ed è arrivato direttamente dagli Stati Uniti. Non vi consiglio questa operazione per due motivi principali: 1) la dogana! Ho pagato ben 40 euro aggiuntivi per poter ritirare il pacco, poiché proviene da oltreoceano; 2) la corrente elettrica! In America la tensione delle prese di corrente è a 110 volt mentre qui in Italia è a 220 volt. Per poter usare il Tasin ho dovuto acquistare un autotrasformatore di corrente elettrica per convertire i volt e mi è costato parecchio!! Quindi il mio consiglio è quello che cercare un tritacarne, se pensate che possa servirvi, prodotto e distribuito in Europa.

Il Tasin pronto all'uso

giovedì 22 marzo 2012

Traduzione per Catnutrition.org

E' online sul sito di Anne Jablonski, Catnutrition.org, una mia traduzione in italiano della sezione Foodmaking, ovvero "La preparazione del Cibo". Presto verrà inserita anche una versione tradotta delle sue ricette! Anne è una persona carinissima e penso sia utile divulgare il suo splendido lavoro anche in italiano. 

Appassionata di gatti e in particolare della loro nutrizione, Anne utilizza con successo una dieta naturale a crudo per i suoi gatti da oltre 10 anni, in particolare servendosi della ricetta presente sul suo sito internet. 

Qui potete trovare la versione in lingua originale e qui la mia traduzione.

Buona lettura!


venerdì 16 marzo 2012

Le crocchette: i problemi di un cibo non appropriato per la specie

Questo post deriva da un libero adattamento di "Species-Inappropriate: The Dangers of Dry Food", articolo della Feline Nutrition Education Society.

Il cibo secco può essere di qualità premium, medicato oppure "olistico" ma in ogni caso nuoce alla salute del gatto. E' composto in maggiore percentuale di amidi e carboidrati.

I problemi maggiori del cibo secco sono:

  • contenuto di umidità troppo basso
  • contenuto di carboidrati troppo alto
  • contiene proteine vegetali

mercoledì 14 marzo 2012

Top supplements: gli integratori

Se il nostro gatto viene nutrito con delle prede intere molto probabilmente non sarà necessario utilizzare alcun integratore, poiché nei tessuti e negli organi dell'animale sono necessarie tutte le vitamine e i minerali di cui ha bisogno. Se però si utilizzano delle ricette particolari (che non includono tutte le parti animali) può essere necessario integrare la dieta del gatto con determinate sostanze. Inoltre processi come la tritatura della carne oppure il suo congelamento possono impoverirla di alcuni nutrienti.

Ecco una lista di integratori utili per un gatto alimentato con una dieta a crudo:

domenica 11 marzo 2012

Il calcio nella dieta

Una dieta naturale, per essere definita completa, deve avere un rapporto tra i minerali principali bilanciato. Il calcio è un minerale fondamentale nella dieta di un gatto e non può essere assolutamente escluso. Il calcio è presente in quantità molto ridotte nella carne di muscolo ma prevalentemente nelle ossa. Tuttavia le ossa non contengono solo calcio ma tanti altri minerali preziosissimi tra cui magnesio, zinco, rame, manganese, fosforo, fluoro, sodio, potassio e altri. 

mercoledì 7 marzo 2012

Come passare alla nuova dieta

Il gatto è un animale estremamente abitudinario e difficilmente si lascia convincere ad un cambiamento repentino di dieta, perciò bisogna attuare alcuni accorgimenti per poter passare dalla sua alimentazione attuale a una dieta a crudo. La cosa principale deve essere la convinzione da parte del proprietario: ci vuole una buona dose di motivazione e tanta pazienza!

Ogni gatto è diverso dall'altro, per alcuni la transizione alla nuova dieta sarà molto semplice, per altri ci vorrà diverso tempo poiché hanno trascorso la maggiorparte della loro vita a mangiare tutt'altro. Con i cuccioli solitamente ci sono pochi problemi ma più grande è il gatto e maggior tempo ci vuole per abituarlo alle nuove abitudini.

Bisogna cominciare con il seguire delle semplici regole di base:

Reportage di "caccia"

In realtà non ho colto l'attimo ma mi sono accorta della conquista di Bobby a fatto compiuto. Il povero malcapitato passerotto è finito nelle grinfie del migliore dei cacciatori.

Bibliografia

Su internet ci sono tantissime risorse per informarsi sulle diete raw ma spesso si tratta di informazioni incomplete e poco precise. Ci sono alcuni testi, purtroppo sempre in lingua inglese, che meritano di essere letti e approfonditi. 

Recentemente ne ho acquistati due in versione digitale:

Raising Cats Naturally di Michelle T. Bernard (ecco l'indice)

Raw Fed Cats di Linda Zurich (ecco l'indice)

martedì 6 marzo 2012

Some recipes: qualche ricetta

La prima ricetta che vi propongo oggi è ispirata a quella presente sul sito della Dr. Lisa Pierson; è un procedimento che ho pensato di riadattare in alcuni punti poiché alcuni ingredienti non sono reperibili in Italia e secondo me neppure necessari: se la carne è fresca e di buona qualità contiene già tutte le vitamine necessarie per il gatto.

Per questa ricetta è necessario possedere un tritacarne oppure potete farvi tritare la quantità necessaria dal vostro macellaio di fiducia e utilizzarla successivamente per la ricetta.

Questa ricetta non è adatta per gatti con problemi di IRC (insufficienza renale cronica).

lunedì 5 marzo 2012

How to prepare a quail, ovvero il pasto serale di Pupa

La piccola Pupa, di 11 mesi, deve seguire per un periodo di tempo limitato una dieta monoproteica ad esclusione per identificare una presunta intolleranza alimentare. La sua dieta consiste nel mangiare esclusivamente quaglia. E ovviamente ho scelto di darle la quaglia cruda, nella modalità whole prey.

Ecco come la preparo:

1) Preparo il tagliere su cui tagliare, le forbici (la quaglia si taglia benissimo anche senza mannaia) e i piattini vari su cui dividere la carne ... 


Metodologie di preparazione del pasto a crudo

Esistono diverse modalità secondo cui preparare il pasto di crudo per i nostri mici. Queste variano a seconda delle condizioni dell'animale, ad esempio se si tratta di un cucciolo oppure di un micio con problemi dentali o ancora di un adulto in salute.

CIBO TRITATO

Consiste nel tritare assieme la carne, le ossa e gli organi interni in modo da avere un singolo pasto perfettamente bilanciato e omogeneo. La consistenza che si viene a creare è simile a quella del cibo umido perciò risulta più gradito ad alcuni mici abituati a mangiare cibo industriale. 

Pro

Il pasto sarà porzionato e bilanciato, il micio non necessita di nulla al di fuori di quella porzione di cibo. Non sussiste il problema delle ossa, quindi se un micio non le gradisce questa è la soluzione ideale. E' un tipo di cibo adatto allo svezzamento oppure nel caso in cui il gatto abbia problemi dentali e non sia in grado di spezzare le ossa.

Tipologie diverse di dieta naturale

Nel corso degli anni sono state studiate e messe a punto diverse diete naturali per i nostri animali domestici carnivori (gatti, cani, furetti). Le più famose e utilizzate sono la B.A.R.F., la Raw Meaty Bones e la Prey Model.

B.A.R.F.

La dieta B.A.R.F. (Bones and Raw Food o Biologically Appropriate Raw Food) è nata in Australia, ideata dal medico veterinario Ian Billinghurst, nonostante l'acronimo sia stato utilizzato per la prima volta da Debra Tripp, allevatrice americana di Bovari del Bernese. 

Questo tipo di alimentazione consiste nel somministrare una dieta composta da carne cruda, ossa polpose, organi interni e una certa quantità di verdure. Le proporzioni sono diverse per cane e gatto poiché i due animali hanno esigenze nutrizionali differenti. 

venerdì 2 marzo 2012

Feline Nutrition Education Society


Il sito internet feline-nutrition.org offre un sacco di risorse interessanti per chi si vuole avvicinare per la prima volta al mondo dell'alimentazione naturale. Vi propongo alcuni articoli, in inglese, che spiegano in modo sintetico alcuni concetti base della dieta raw.

Un po' di foto

Ecco qualche fotografia dei miei carnivorini alle prese con la loro pappa!

Quaglia a tocchetti

Salmonella e Escherichia Coli: rischio di intossicare il mio gatto con la carne cruda?

Somministrare carne cruda al proprio gatto è una pratica malvista da molti padroni apprensivi e la prima domanda che solitamente ci si pone quando si parla di carne cruda è: ma non è rischioso? Non rischio che gatto si prenda la Salmonella o l' E.Coli?

Cosa sono i batteri? 
I batteri sono ampi gruppi di microrganismi unicellulari che si trovano ovunque ci sia vita: nel terreno, nell'acqua, nell'aria e all'interno di altri organismi. Senza i batteri la vita non sarebbe possibile. Senza i batteri la "salute" non sarebbe possibile. I batteri che causano malattie oggi sono studiati dalla scienza e possiamo imparare a "convivere" con loro ed evitare l'infezione. 
Per capire perché il nostro gatto non è danneggiato dal contatto con Salmonella ed E.Coli bisogna comprendere la fisiologia del suo tratto digestivo e il suo stile di vita.

I cereali nella dieta del gatto

I cereali sono un pilastro per l’uomo da millenni. La coltivazione delle graminacee e l’uso dei cereali nella nostra dieta – fonte importante di energia e nutrimento – ha permesso una spinta nell’evoluzione dell’uomo.
I gatti sono animali domestici altamente influenzati dalla società umana. Condividiamo con loro le nostre vite, la nostra casa e anche il nostro cibo. Tuttavia, se vogliamo capire qualcosa in più dei suoi bisogni alimentari dobbiamo guardare a lui così come viveva nel suo stato naturale e non come parte della nostra civiltà e al cibo che si è adattato a mangiare. [...]

Il gatto è ... un carnivoro obbligato

Il gatto domestico (felis silvestris catus) è un mammifero appartenente alla famiglia dei felidi, lo stesso macro-genere a cui appartengono leone, tigre, ghepardo, puma, giaguaro, lince, leopardo e altre specie minori. Il genere felis include, oltre al gatto domestico, numerose altre specie in declino ma tutte accomunate da caratteristiche affini tra cui l'essere carnivori

Il gatto è un carnivoro obbligato, ciò significa che per vivere necessita di una serie di sostanze nutritive che sono presenti esclusivamente nella carne. Queste sostanze sono:
  • Taurina e Arginina - si tratta di due aminoacidi essenziali che si trovano soltanto nei tessuti animali. La taurina è essenziale per una corretta funzionalità cardiaca, per preservare la funzionalità della retina e per evitare problemi nella funzionalità riproduttiva di un gatto. L'arginina regola il ciclo dell'urea e la sua carenza provoca spasmi muscolari, atassia, vomiti. 

Chi sono!


Benvenuti in questo blog!

Mi chiamo Jennifer e ho undici gatti.
 

Questo spazio vuole essere una raccolta di informazioni utili per tutti coloro che siano interessati all'alimentazione naturale per i nostri piccoli felini domestici: i gatti! La dieta naturale (b.a.r.f. o raw feeding) è, dal punto di vista nutrizionale, la scelta migliore per la loro alimentazione. Le informazioni in lingua italiana a riguardo sono poche, mentre esistono tantissimi siti informativi, blog e forum in lingua inglese. Il mio obbiettivo è quello di raccogliere info, pareri ed esperienze sulla barf e più in generale sulla dieta a crudo per i nostri mici!


Ercolino: quaglia cruda a pezzi